Risultati del PSL 2007-2013


I Piani di Sviluppo Locale (PSL) attuano le strategie dei Gruppi di Azione Locale per sviluppare i territori ruralipartendo dalle caratteristiche e dalle potenzialità proprie degli stessi. Favoriscono inoltre lo sviluppo di partnership locali tra comunità, soggetti e progetti, al fine di attivare processi di partecipazione allo sviluppo delle risorse locali.

I PSL interessano le aree rurali definite nel Programma di Sviluppo Rurale e rispondono ai seguenti requisiti: lo stesso territorio non può essere interessato da due o più PSL;

  • l'ambito territoriale interessato dal PSL deve presentare continuità tra i territori dei Comuni in esso compresi;
  • la popolazione dell’area di intervento deve essere compresa tra 5.000 e 150.000 abitanti;
  • possono essere inclusi nell’area di intervento del PSL esclusivamente territori Comunali considerati nella loro interezza 

I territori interessati

Possono essere compresi nell’ambito delle aree d’intervento dei PSL i Comuni del Lazio appartenenti alle seguenti aree:

  • Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo;
  • Aree rurali intermedie;
  • Aree rurali ad agricoltura intensiva specializzata limitatamente ai comuni rientranti nei territori di intervento di piani di azione locale o piani di sviluppo locale approvati nelle passate programmazioni Leader.

Non sono ammissibili all’intervento dell’Asse IV “Leader” i Comuni inseriti nel PSR nelle aree classificate Poli urbani.I territori interessati dalle strategie di sviluppo locale nel Lazio coprono circa il 75% del territorio regionale

I temi prioritari

I Piani di Sviluppo Locale proposti dai Gruppi di Azione Locale devono fare riferimento a un tema prioritari (tema catalizzatore). La scelta del tema prioritario è un elemento fortemente identificativo della strategia messa in atto dai GAL nella propria area di intervento. E’ un elemento caratteristico dell`identità, delle risorse e del know-how specifico del territorio, e funge da catalizzatore per l`insieme degli operatori e dei progetti nei vari campi che concorrono alla strategia di sviluppo. I temi prioritari definiti nella strategia del PSR attaverso l’approccio Leader sono: 

  • Tutela dell’ambiente e delle risorse naturali
  • Qualità della vita nelle aree rurali
  • Qualità dell’offerta alimentare e territoriale
  • Turismo rurale  

Le Misure attivate 

Misura 4.1Implementazione di strategie di sviluppo locale” con la quale si intende migliorare la governance e valorizzare il potenziale endogeno delle aree rurali attraverso l’attivazione di strategie di sviluppo locali integrate che fanno riferimento alle priorità tematiche individuate dalla Regione. La misura comprende azioni corrispondenti a specifiche misure degli Assi III e III consentite dal tema prioritario scelto dal GAL. Misura 4.2Cooperazione”, con la quale si attuano progetti di cooperazione interterritoriale e transnazionale per facilitare lo scambio di esperienze tra i diversi territori rurali e consentire la realizzazione di masse critiche in termini di risorse umane e finanziarie per iniziative di valenza extra-locale. Misura 4.3Gestione dei Gruppi di Azione Locale, animazione ed acquisizione competenze”, funzionale alla realizzazione della strategia di sviluppo locale in termini di competenze, animazione e strumenti operativi. Le tipologie di intervento consentite da questa misura sono la gestione operativa del GAL, lo sviluppo di attività di animazione degli operatori e della popolazione, la diffusione delle informazioni sull’attuazione del PSL e la formazione del personale dei GAL.

Le risorse finanziarie

Le risorse finanziarie previste dal Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 del Lazio per l’Asse IV - Leader sono pari ad Euro 39.325.091,00. A queste si aggiungono le risorse disponibili sul Bilancio regionale per l’attivazione e la realizzazione delle operazioni finanziarie di “overbooking” per un totale di contributo pubblico ammissibile pari ad Euro 46.769.578,80.

I GAL selezionati dalla Regione Lazio:

-  con DGR n. 308 del 23 giugno 2010, la Regione Lazio ha approvato con graduatoria 8 GAL.

 GALSEDEPROVINCIATEMA   CATALIZZATORE
1Castelli Romani e Monti PrenestiniVia della Pineta n.117 - Rocca PrioraRomaQualità dell'offerta alimentare e territoriale
2In TeverinaLargo Donatori di Sangue n.12 - BagnoregioViterboQualità dell'offerta alimentare e territoriale
3Versante Laziale Parco Nazionale d'AbruzzoPiazza G. Marconi n. 3 - AlvitoFrosinoneTurismo rurale
4Ernici SimbruiniLocalità Pitocco Vico nel LazioFrosinoneTurismo rurale
5Etrusco CiminoVia S. Giovanni snc - RonciglioneViterboQualità dell'offerta alimentare e territoriale
6Tuscia RomanaVia di Valle Foresta n.6 - BraccianoRomaTurismo rurale
7SabinoVia Rio del Sole n.31/33 - Poggio MirtetoRietiQualità dell'offerta alimentare e territoriale
8Terre PontineVia Zara n.5 - SabaudiaLatinaQualità dell'offerta alimentare e territoriale

Il PSL “Civiltà Rurale in Terra Ernica” del Gal Ernici Simbruini è stato approvato con Determinazione del Direttore n. 610 del 1° febbraio 2011 e pubblicato nel Supplemento ordinario n. 44 del Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 9 del 07 marzo 2011Il PSL ha come obiettivo generale quello di organizzare le risorse locali, intese come identità, cultura, ambiente e attività economiche, in un sistema integrato capace di attrarre maggiori flussi di visitatori e, quindi, determinare un incremento dei consumi legati alla fruizione e alla visita del territorio. In allegato il file pdf del PSL “Civiltà Rurale in Terra Ernica”